Shop
etna-r-ok
LE SABBIE DELL’ETNA ROSSO D.O.C.
ottobre 10, 2016
santagostino-rosso-ok
SANTAGOSTINO Baglio Sorìa ROSSO
ottobre 10, 2016
Mostra tutte
quater-r-ok

QUATER ROSSO

14.86


Classificazione: IGT Terre Siciliane

Vitigno:  Nero d’Avola, Perricone, Frappato e Nerello Cappuccio

Zona di produzione: agro di Trapani – Tenuta Pianoro Cuddìa

Tipo di terreno: calcareo argilloso

Note di degustazione

Colore: rubino fitto e compatto dalle vivaci tonalità violacee;

Olfatto: di gradevole impatto olfattivo grazie alle allettanti note di frutti rossi e neri di ciliegie, riber e mirtilli, che si avvicendano alle più intense nuance di cioccolato pepe e chiodi di garofano. Il suo bouquet tremendamente attraente diletta il naso con sfumature di balsamo e menta;

Palato: architettura succosa e morbida, regala sorprese ad ogni sorso. Tannicità che si equilibra con la componente acida in un gioco di incantevole gaudio.

Caratteristiche:  le quattro uve autoctone siciliane si confrontano e vincono per la loro splendida unione, dando vita ad un vino di grande effetto gustativo. La sicilianità è ancora una volta esaltata e ammirata e trionfa per il godimento creato dall’intimità con la sua terra.

Descrizione

Uomo e natura collaborano insieme per scrivere negli annali della storia un capolavoro di arte vinicola, che nel Quater ha il nome perfetto per un vino forgiato dalla maestosa eleganza di quattro vitigni autoctoni siciliani. Nero d’Avola, Perricone, Frappato e Nerello Cappuccio, nella tenuta di Pianoro Cuddia, si fondono in un’irresistibile bicchiere che ha il sapore di identità e appartenenza. La natura calcarea argillosa del suolo e la grande mineralità del terreno sono caratteristiche acquisite in forma liquida nel vino. Le quattro cru esprimono tutta la loro personalità in un percorso di vinificazione singolo e differente, per poi unirsi armonicamente dopo tagli e assemblaggi, in seguito a minuziosi assaggi di ogni cuvèe, per decretare quella migliore. Le quattro diverse uve dagli sfavillanti riflessi rubini si rincorrono in una danza di luce e colore dove tutti sono protagonisti e nessuno primeggia, e si armonizzano per immortalare l’amore passionale e travolgente, impetuoso e generoso di un vino che è Sicilia.