Shop
altavilla-syrah-ok
ALTAVILLA DELLA CORTE SYRAH
ottobre 10, 2016
caeles-syrah-ok
CÆLES SYRAH
ottobre 10, 2016
Mostra tutte
chiar-n-d-ok

CHIARAMONTE NERO D’AVOLA

7.67


Classificazione: IGT Terre Siciliane

Vitigno: Nero d’Avola

Zona di produzione: agro di Trapani – Tenuta Dagala Borromeo

Tipo di terreno: medio impasto tendente all’argilloso

Note di degustazione

Colore: rubino intenso, connotato, nel bordo, da vivide sfumature violacee;

Olfatto: mostra un frutto impeccabile e fragrante, di sorprendente nitidezza, da cui emergono, avvicendandosi, profumi che ricordano la prugna e le more, la ciliegia nera e i mirtilli, chiodi di garofano, pepe nero, liquirizia, cioccolato fondente e humus;

Palato: coniuga in modo ammirevole la potenza di cui è dotato con la morbidezza espressiva, rivelandosi profondo e carezzevole, dal carattere deciso, ben temperato dai tannini setosi e suadenti; esemplare, straordinaria, la corrispondenza naso-bocca;

Caratteristiche: prodotto interamente con la più importante uva a bacca rossa siciliana, è un vino audace e di forte personalità, a tratti austero e riservato; la sua natura eccezionale affiora compiutamente se lo si lascia esprimere con i tempi che gli sono propri, assecondandolo.

Descrizione

Ogni tenuta Firriato vanta il privilegio di concedere vini di diversa fattura grazie alle peculiarità orografiche e climatiche che contraddistingue ogni terroir. La Tenuta Dagala Borromeo si distingue per i suoli molto fertili di natura franco sabbiosi, molto profondi, ben strutturati, relativamente poveri in elementi minerali, che danno un vino di altissima qualità. Chiaramonte Nero D’Avola richiama sin dal colore, rubino intenso e profondo, la personalità ed il carattere della più importante varietà a bacca nera della Sicilia. Avvincente all’olfatto, si esprime con deliziose e nitide note di piccoli frutti rossi e spezie amorevolmente legate. Il sapore è pieno, rotondo, ben strutturato. Dotato di tannini eleganti e gentili dall’ ottimo equilibrio gustativo, questa etichetta si pone tra i classici di Sicilia.